Squadra satellite della BenFapp Capo d’Orlando, l’Orlandina LAB è reduce da un periodo magro di successi dopo una parte centrale di campionato che aveva portato la squadra paladina alle spalle della capolista Ragusa, battuta nel match casalingo.

La squadra allenata da coach Brignone ha vissuto una stagione altalenante ma ha raggiunto – aritmeticamente e con merito – il quarto posto in classifica. La LAB è 3° per punti di media realizzati con 76.7 e 4° per punti subiti con 67.8 a partita e può contare su un roster di altissimo livello: in cabina di regia il miglior playmaker del campionato, Antonio Fazio, cestista da 15.5 punti a partita, due giocatori provienienti dalla Prima Squadra in Serie A2 come Marco Murabito (14.4 punti di media a gara) e Lorenzo Neri (11.5 punti messi a referto ad allacciata di scarpa), sotto canestro c’è Ivan Labudovic, terzo straniero cambiato da inizio stagione dopo l’ex Canicattì Malick Dyeye e poi Knepa), mentre a completare il quintetto si alternano Giancarlo Galipò, anch’esso giocatore che nello scorso weekend è riuscito a segnare nell’incontro di Serie A2 contro la Leonis Roma, e Zdravko Okiljevic, ala giovanissima ma di grande talento da 10.7 punti a partita. Dalla panchina escono poi Colica e prospetti interessanti come Carlo Stella, Triolo, Giacoponello, Ioppolo, Ravì e l’ultimo arrivato Klanskis.

 

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento qui
Il tuo nome qua