Cestistica Torrenovese – Birrificio Messina 72-63 (14-15)(34-36)(51-48)

Cestistica Torrenovese: Urso 15, Albana 13, Valente 11, Mondello 10, Papa 9, Sindoni 8, Arto 6, Marino, Piro, Serafino, Galipò, Carrabba. All. Fiasconaro

Birrificio Messina: Calarese 27, Pace 11, Restuccia 6, Maggio 5, Casablanca 5, Valitri 5, Cordaro 4, Pistorino, Rizzo, Irrera, Romano, Sciliberto. All. Maggio

Grazie ad un ottimo secondo tempo la Cestistica Torrenovese di coach Massimiliano Fiasconaro batte 72-63 il Birrificio Messina, si qualifica ai playoff del campionato di Serie D da terza classificata del Girone Occidentale, e affronterà la seconda classificata del Girone Orientale in gara di andata e ritorno. Si sente il clima di una gara importante al PalaTorre, che per l’occasione risponde con una grande cornice di pubblico. Le Aquile così partono con il freno a meno tirato, ma nonostante la gara non sia bellissima Urso e Albana tengono i padroni di casa a contatto sul 14-15, dopo essere stati sul +3 (14-11) a 2’ dalla prima sirena. Non cambia la musica alla ripresa delle ostilità, con Calarese e Pace a tirare la carretta per gli ospiti, e Papa a segnare due bombe dalla lunga distanza. All’intervallo si arriva così sul 34-36 per il Birrificio Messina. Il match cambia volto nel secondo tempo, con i ragazzi di Fiasconaro che chiudono le maglie difensive ed Urso, Valente ed ancora Papa a segnare canestri pesanti. Il PalaTorre diventa così un inferno gialloblu, i padroni di casa piazzano un break di 9-0 (43-34 al 24’) e all’ultimo parziale la Cestista ribalta il risultato: 51-48. Nell’ultimo quarto i ragazzi di coach Maggio tentano di portare a casa il match, Calarese continua a segnare (chiuderà a quota 27 punti), ma arrivano i canestri di Valente, Sindoni e le triple di Albana e Arto. La Cestistica così allunga il divario e porta a casa un match che vale la storia, che vale il primo playoff in Serie D.

«Sono molto felice – dichiara coach Massimiliano Fiasconaro subito dopo il match – perché l’obiettivo era fare un campionato dignitoso e raggiungere i playoff, e li abbiamo raggiunti arrivando addirittura terzi. La gara di questa sera però è stata una grande sofferenza, perché nonostante avessimo preparato bene la gara abbiamo avuto delle pecche a livello offensivo dovuto anche alla nostra non ottima forma fisica. Messina, allenata molto bene da coach Maggio, ha avuto un sacco di soluzioni tattiche ed è stata molto brava a spezzare i nostri ritmi di gioco. I ragazzi mi hanno prestato molta attenzione durante i timeout e siamo riusciti a interpretare bene le mie indicazioni, e questo è un segno molto importante. Il merito va a loro – continua il capo allenatore della Cestistica Torrenovese – perché hanno dovuto inserire una marcia in più durante la stagione, e abbiamo sofferto un po’durante questo percorso di crescita. Adesso speriamo che questo lavoro ci possa permettere di far bene nei playoff. Speriamo di esserci tolti questo peso, e spero che possano giocare ancora di più di come vorrei. Sono molto contento per la società – conclude Fiasconaro – perché è un gruppo di persone che merita tutto questo per abnegazione, voglia e spirito sacrificio. Adesso vogliamo continuare a sognare».

Ufficio Stampa Cestistica Torrenovese

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento qui
Il tuo nome qua