Sarà una gara chiave quella di domani per la Cestistica Torrenovese. Ne è convinto coach Massimiliano Fiasconaro, che presenta il match del PalaTorre (domenica, ore 18) contro il Birrificio Messina in maniera concreta e decisa. «Non c’è moltissimo di dire. È inutile pensare ai nostri avversari. Li rispettiamo, ma non credo siano loro a decidere il nostro destino. Da quando ho preso la squadra in mano abbiamo fatto cose ottime, e con una super rimonta abbiamo agguantato il terzo posto alternando prestazioni difensive importanti a ottime giocate in attacco. Abbiamo avuto una buona continuità di risultati, poi a Barcellona ci siamo persi rimettendo in gioco tutto ciò per cui abbiamo lavorato. Contro il Birrificio Messina, squadra con cui all’andata abbiamo perso di soli 3 punti, abbiamo la possibilità di sancire se la nostra stagione sarà “normale” o “trionfale”. Domani i ragazzi possono fare la storia. La Cestistica non ha mai raggiunto i playoff di Serie D, e contro Messina è tutto nelle nostre mani. Lo dobbiamo fare per noi e per tutta la comunità di Torrenova. È chiaro che abbiamo fatto degli allenamenti per migliorare ancora il nostro gioco, ma in settimana ho puntato più sulla testa. Ho cercato di sviluppare nei ragazzi una giusta consapevolezza: se perdiamo ci possiamo salutare, è finito tutto. E né io né loro vuole tutto ciò. Vogliamo continuare a sognare, e per farlo dobbiamo fare una super partita. È una finale. Senza se e senza ma».

Ufficio Stampa Cestistica Torrenovese

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento qui
Il tuo nome qua