Aquila Nebrodi Torrenova – Milone Capo d’Orlando 83-69 (13-15)(36-38)(61-54)
Cestistica: Florio 19, Masitto 2, Sindoni 5, Timpanaro 2, Machì 3, Cirilla 24, Spina 2, Ballato 14, Parla 4, Valente 8, Santoro, Marafioti.
Milone: Salvo 4, Pollicina 8, Valentino 7, Cucinotta 11, Dimitri 20, Scarmatto 4, Micale 17, Gugliotta, Manasseri, Iannello.
Arbitri: Centorrino e Catania

Ci vuole Gara 3 per decidere chi vincerà questo Campionato!
Ribaltato, ampiamente, il risultato di gara 1 con una partita in cui le Aqule hanno saputo imporre intensità difensiva, corsa, tecnica, pazienza….
Che la Milone fosse venuta a Torrenova con l’ intenzione di chiudere la serie era chiaro; che abbiano tentanto in tutti i modi di vincere la gara è stato chiaro sul campo; che il nervosismo finale abbia mal celato la delusione è stato evidente!
Ma quando le Aquile volano e giocano con questa intensità e questo ritmo si può sgomitare, spingere, trattenere ma non ce n’è per nessuno!

Partenza vibrante: la troppa tensione degli atleti locali ha portato a molti errori sotto il canestro avversario (solo 3 centri su 14 tentativi dalla media) ed a chiudere sotto di 1 al primo intervallo. Ma le premesse c’erano tutte ed i molti errori (anche su rimbalzi in attacco continui) sono stati dovuti solo alla tensione da scaricare.
Trovati gli spazi giusti, con una buona circolazione di palla e buoni tiri “piedi a terra”, pur senza “strappi” eccessivi (solo un parziale di +8 nel 3° quarto), il divario è regolarmente cresciuto fino al +14 finale.
Il nervosismo finale (con un “tifoso” ospite che, sulla porta dello spogliatoio, ha apostrofato a lungo il 1° arbitro) conferma la tensione e la voglia di entrambe le squadre di vincere il Campionato.
Ci auguriamo che domenica prossima, al PalaValenti, tutto si svolga nei limiti di un corretto e combattuto confronto sportivo.
Intanto: FORZA AQUILE!!

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento qui
Il tuo nome qua